Il messaggio del Vescovo mons. Leonardo Bonanno

Auguri di Buon Natale e sereno 2022

Davanti al presepe

A Natale siamo chiamati a fuggire la gioia effimera che soffoca le ragioni della festa cristiana, per vivere quella vera.
“Il Natale di Gesù è motivo di gioia per tutti: per il santo perché sa di poter contare sul premio eterno; per il peccatore perché può contare sul perdono di Dio” (S. Gregorio Magno – Discorso per il Natale)
Il beato don Francesco Mottola (1901, Tropea, 1969), scrive: “da quando è nato il Salvatore ogni nostra azione deve avere una valenza di eternità perché noi siamo destinati all’Eterno”.
Con la trepidazione nel cuore, come quella dei piccoli, desidero trasmettere questo messaggio, antico e sempre nuovo, del Natale del Signore 2021: un messaggio che può risultare scomodo ad alcuni anche nella nostra Europa, ormai vecchia e dimentica delle sue radici cristiane, mentre esso mira a far scoprire al cristiano la sua vera dignità: essere partecipe della natura divina!
Perciò nessuna paura nel contemplare il presepe di Betlemme come si onora la propria bandiera.


Auguro un santo Natale e un anno nuovo più sereno ai confratelli Vescovi di Calabria (in particolare a mons. Claudio Maniago, arcivescovo eletto di Catanzaro – Squillace); ai sacerdoti diocesani e alle loro comunità con i diaconi, i religiosi, i seminaristi teologi; ai devoti della Vergine Madre del Pettoruto, che rimane per noi e per sempre “di speranza fontana verace” (Dante, Paradiso, XXXIII).


+ Leonardo Bonanno
vescovo