il 10 ottobre prossimo

Beatificazione del Servo di Dio Ven. Francesco Mottola

Nel duomo di Mileto

Ai sacerdoti, Diaconi,
Ai Religiosi e alle Religiose,
ai Fedeli laici
delle Chiese di Calabria

Con grande gioia, unitamente al Vescovo eletto, monsignor Attilio Nostro, vi annuncio che il Santo Padre Francesco ha disposto che il 10 ottobre prossimo si celebri nella Chiesa di Mileto-Nicotera-Tropea il Rito di Beatificazione del Servo di Dio Ven. Francesco Mottola, sacerdote e fondatore degli Oblati e delle Oblate del Sacro Cuore.
La celebrazione, che avverrà alle ore 10 nella Concattedrale di Tropea e sarà teletrasmessa, sarà presieduta da S. Em.za il Signor cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, delegato dal Santo Padre.
Don Francesco Mottola, perla del clero calabrese, brilla come stella sull’intera Calabria, mostrando, dalla sua Tropea, la meravigliosa testimonianza di un sacerdozio vissuto all’insegna della carità e della contemplazione. Un ministero, il suo, che lo ha coinvolto interamente vivendo la sua esistenza come Via della Croce accanto all’umanità ferita di tanti ultimi, che lui chiamava i nuju du mundu, facendosi loro buon Samaritano e versando sulle loro ferite l’olio della carità ed il vino della speranza. Egli attingeva la Speranza alla fonte della sua fede, l’Eucarestia, che era il centro della sua giornata, l’alimento del suo sacerdozio fino a diventarne contemplativo e poetico cantore.
La sua vita è stata una sintesi tra preghiera ed azione, nell’inseparabile ritmo del cuore ardente d’amore per Cristo e per i fratelli. Volle i suoi figli e le sue figlie “certosini e carmelitane della strada”, uomini e donne che vivevano e vivono ancor oggi, la vita buona del Vangelo, alimentata alla scuola della Parola e dei Sacramenti e irrobustita dalla carità esercitata nei sentieri polverosi dell’umanità sofferente.
L’attualità del messaggio di don Mottola sta proprio nella bellezza del suo sacerdozio indiviso, completamente offerto tra l’altare e la carità, in un amore appassionato e redentivo per la nostra terra Calabra, con la capacità di elevarsi fino alle vette alte della contemplazione e con la concretezza del piegarsi fino ai piedi dei fratelli. E’ un altro Beato che si aggiunge all’immensa schiera di Santi e Beati che rendono più bella la nostra terra di Calabria. Un sacerdote modello che indica a tutti i sacerdoti della Regione la via santità attraverso l’oblazione di sé, la contemplazione orante e l’accoglienza dei più emarginati come possibilità di riscatto e di salvezza per la nostra terra.
Accogliamo questo evento di Grazia come segno provvidenziale dell’amore di un Dio che volge il suo sguardo benevolo sulle nostre Chiese di Calabria. Sia per tutti un raggio luminoso e consolante della gioia del Vangelo.
L’evento sarà organizzato e curato dalla Postulazione, dagli Oblati e dalle Oblate nel rispetto delle disposizioni anticovid. E anche se non sarà possibile la presenza fisica al Rito di Beatificazione, l’unione orante ci fortifica e ci dispone ad accogliere il nuovo Beato come perla preziosa del clero calabrese.
Don Francesco Mottola interceda per noi.

Mileto 28 agosto 2021

✠ Francesco Oliva
Amministratore Apostolico