Per il nuovo anno pastorale 2020-2021

Comunicazione ai catechisti

L’ufficio Catechistico scrive ai Parroci e a tutti gli educatori parrocchiali

Dopo il tempo estivo siamo chiamati nelle nostre comunità parrocchiali a progettare e lavorare per il nuovo anno pastorale. Tuttavia, come ben sappiamo, ci troviamo a vivere un momento storico difficile perché segnato dalla pandemia di Covid -19 ancora in corso. Di conseguenza non sarà facile ripartire nelle nostre parrocchie con tutte le consuete attività che venivano proposte ai bambini e ragazzi per il cammino di iniziazione cristiana.

Come Ufficio Catechistico Diocesano vogliamo darvi alcune indicazioni fondamentali al fine di ripartire in sicurezza. Naturalmente il tutto è affidato al discernimento dei singoli parroci i quali saranno chiamati a valutare la reale fattibilità della riapertura delle attività per l’iniziazione cristiana in base alla capacità delle strutture della parrocchia e delle forze in campo, garantendo il rispetto di tutte le norme anti Covid.

In allegato troverete le linee orientative per la ripresa dei percorsi educativi per i minori, il modellino con il Patto di responsabilità reciproca tra la Parrocchia e le famiglie dei bambini iscritti alla catechesi, le indicazioni per l’iscrizione dei ragazzi.

Tutte le indicazioni devono essere osservate, tuttavia vogliamo sottolinearne alcune che sono fondamentali, ricordando che ogni parroco è tenuto ad adempierle in quanto legale rappresentate della parrocchia e quindi responsabile sia civilmente sia penalmente. Esse sono: è necessario valutare la capienza dei luoghi da utilizzare in modo da garantire il distanziamento sociale; bisogna curare con scrupolosità l’igienizzazione dei luoghi e dei materiali utilizzati; è obbligatorio l’uso della mascherina, l’igienizzazione delle mani, la misurazione della febbre e la compilazione degli elenchi dei bambini e dei catechisti che sono stati insieme nei gruppi; è necessario compilare e far firmare ai genitori il modellino con il patto di responsabilità reciproca, bisogna rispettare tutte le norme sulla privacy in caso di contagio.      

Qualora i locali non avessero i requisiti necessari per poter svolgere le attività in sicurezza, potranno essere utilizzate anche le Chiese.

Come Ufficio, per chi non può ripartire con tutte le attività, suggeriamo di utilizzare la celebrazione della Messa Domenicale per il cammino di iniziazione cristiana attraverso l’omelia e la consegna di attività da vivere a casa coinvolgendo non solo i ragazzi ma anche i genitori.

 

Inoltre si consiglia di puntare molto sulla formazione dei catechisti, infatti questo è un tempo favorevole per la riflessione e lo studio. Si invita a prendere in considerazione il Nuovo direttorio per la catechesi ed il documento Ripartiamo insieme, che trovate in allegato. 

Si può anche scegliere di seguire il cammino dei ragazzi grandi delle scuole superiori, perché maggiormente gestibili.

Per quanto riguarda la celebrazione delle Prime Comunioni e delle Cresime spetta ai parroci decidere se e quando farle.

Infine per il mandato catechistico sarà vissuto per quest’anno nelle singole parrocchie e saranno i parroci a donarlo (in allegato la celebrazione).

Come Direttore dell’Ufficio sono sempre disponibile per qualunque chiarimento come lo sono per la distribuzione del materiale del cammino di iniziazione cristiana.

Augurando a tutti un buon cammino per questo nuovo anno pastorale, vi invio i miei più cordiali saluti.

 

San Marco Argentano, 18 Settembre 2020

 

Il Direttore UCD

don Paolo Viggiano