Cosenza

Il cordoglio di mons. Bonanno per la morte dell’Arcivescovo Nolè

Il Vescovo di San Marco Argentano – Scalea, sede suffraganea dell’Arcidiocesi Metropolitana Cosentina, appresa la triste notizia della dipartita del confratello mons. Francescantonio Nolè, si unisce con la preghiera e con l’affetto ai familiari dell’Arcivescovo e all’intera comunità diocesana in questo momento di particolare sofferenza.
L’arcivescovo Nolè era conosciuto dal nostro vescovo già da quando era Vescovo di Tursi – Lagonegro poiché diocesi limitrofa a quella Normanna. In alcune ricorrenze liturgiche egli è stato invitato da mons. Nolè in qualche località della Basilicata, sul versante del Tirreno, al confine con la nostra diocesi.
Monsignor Leonardo Bonanno, che è stato per un quarantennio sacerdote della Diocesi Bruzia e anche Vicario generale (vescovo da oltre dieci anni della chiesa suffraganea sammarchese) era legato da fraterna amicizia con mons. Nolè del quale apprezzava la semplicità francescana e l’amabilità nei rapporti verso tutti, privilegiando la cura della formazione del clero e delle famiglie cristiane.
Nella ricorrenza liturgica, dell’Esaltazione della Santa Croce, nell’Oratorio delle Suore Minime della Passione in Cosenza, mons. Bonanno concelebrando l’Eucarestia con il Vicario Generale mons. Gianni Citrigno ed altri presbiteri dell’Arcidiocesi, aveva invocato l’intercessione della Beata Elena Aiello perchè il Signore e la Vergine Addolorata concedessero salute e la serenità del caro Presule infermo; evidentemente il Signore lo ha inteso chiamare a sé per renderlo partecipe della corona di gloria riservata ai giusti.